Perché la vita non ha senso

Perché la vita non ha senso?

Perché trovare un senso, un significato, è uno degli attributi della mente.

In questo caso la mente non è uno strumento all’altezza del compito.
La mente può solo cimentarsi con quantità finite e qualità percepibili ai sensi.

La vita va oltre questi limiti e quindi – letteralmente – non ci sta dentro la mente.

La non-mente è invece idonea ad affrontare il tema, ed è per questo che esiste la Meditazione, l’anello di congiunzione tra il finito e l’infinito, tra il noto e l’ignoto da una parte, e l’inconoscibile dall’altra.
Da notare che noto e ignoto appartengono alla stessa categoria perché è solo questione di tempo prima che l’ignoto diventi noto alla mente, mentre l’inconoscibile rimane tale perché intrinsecamente inconciliabile con la dimensione mentale.

Quindi, si può dire che la vita ha un senso e un significato che sono però accessibili solo su una diversa dimensione, quella della non-mente.
I mistici e i maestri che hanno o hanno avuto accesso a questa dimensione parlano dell’impossibilità di esprimere questa realtà attraverso il linguaggio ordinario e quindi o restano in silenzio oppure si limitano ad indicare la luna con il dito invitando ad essere consapevoli che il dito e la luna sono due cose diverse.

Se hai fame, non mangiare il menù! e invece datti da fare per procurarti il cibo.
Trova una pratica, una meditazione che sia adatta a te e praticala.
Ti aspettano difficili passaggi e grandi sorprese, ma la beatitudine è indicibile.

Brindo al tuo successo, all’appagamento possibile per questa forma umana.

Anand_LOVE

0 comments