16* Beatitudine di un Cielo Azzurro (3’30”)

Beatitudine di un Cielo Azzurro: una Meditazione

Scarica l’audio: clicca con il tasto destro e “salva con nome”.

 

Nella simbologia orientale, il cielo azzurro ha un particolare significato.

Talvolta può capitarti di vedere una piccola nuvola bianca che fluttua nel cielo.

Poi la nuvola si allontana e diventa sempre più piccola in lontananza, sempre più piccola e lontana, fino a scomparire e a un certo punto, all’improvviso, non c’è più.

É rimasto solo il cielo azzurro… vuoto, completamente vuoto, assolutamente vuoto e della nuvola non è rimasta nessuna traccia.

La stessa cosa accade anche dentro, lo spazio interiore è come il cielo azzurro e l’ego è come una nuvola che fluttua.

Può scomparire senza lasciare alcuna traccia dietro di sè.

La nuvola è accidentale, il cielo è essenziale.

L’esistenza della nuvola è un fatto arbitrario: può esserci e può anche non esserci.

Il suo essere non è un fatto inevitabile.

In realtà, il fatto che esista possiamo considerarlo un miracolo.Non dovrebbe esserci.

Il cielo azzurro c’è da sempre, è eterno.

Non può non esserci… è essenziale.

Ma questa è l’ironia della sorte: ciò che è accidentale ha il sopravvento su ciò che è essenziale.

L’accidentale sopraffa l’essenziale e questo accidentale certe volte diventa così importante che si perde completamente il contatto con l’essenziale.

Questo accade quando il cielo è nuvoloso: ti dimentichi completamente dell’esistenza del cielo, solo nuvole, nuvole, nuvole.

Però sai benissimo che pochi giorni prima non c’erano e tra qualche giorno non ci saranno più di nuovo, mentre il cielo è sempre li – ma tu non riesci a vederlo.

Fanne la tua meditazione: ricorda ciò che è essenziale e man mano dimentica quello che essenziale non è, l’accidentale.

Tu sei accidentale, sei la nuvola.

Non perderti dentro questa nuvola.

Nascosto appena dietro di te, si trova ciò che è reale, ciò che è eterno.

E questa nuvola dovrà scomparire … lascia che si allontani tanto quanto sarà possibile.

E man mano perderai i tuoi confini e scomparirai.

E quando ci sarà l’esplosione del cielo, allora per la prima volta saprai cosa significa essere: fino ad allora resterà solo un sogno.

 

Torna indietro

0 comments